Zinco e palpitazioni cardiache

Lo zinco è un minerale essenziale richiesto in piccole quantità dal corpo per numerose funzioni. Sebbene meglio conosciuto per le sue proprietà di recupero immunitario e ferite, lo zinco è presente nel muscolo cardiaco e interagisce con il calcio in modi di influenzare la funzione cardiaca che non sono ben compresi. Le palpitazioni cardiache o i battiti cardiaci irregolari non sono un sintomo riconosciuto di carenza di zinco, anche se i minerali, in generale, sono necessari per mantenere il tono e la funzione muscolari normali. Se si verificano battiti cardiaci irregolari o ritmi di corsa che durano più di qualche minuto, consultare il medico non appena possibile.

Zinco

Lo zinco è necessario per molte funzioni, tra cui la forte immunità, la rapida guarigione delle ferite, la divisione cellulare e la crescita, lo sviluppo del seme, il metabolismo, la sintesi del testosterone e la capacità di assaggiare e odorare correttamente. Secondo gli Istituti Nazionali di Salute, gli adulti richiedono da 8 a 13 mg di zinco giornaliero a seconda dell’età e del sesso. La carenza di zinco non è considerata comune negli Stati Uniti, anche se l’esaurimento del suolo, i problemi di malassorbimento, la malattia epatica e le diete vegetariane possono contribuire a non ottenere sufficiente zinco. La carenza di zinco si manifesta inizialmente come sintomi legati alla pelle, ai capelli e alle unghie, anche se può progredire per includere una ridotta risposta immunitaria e un fallimento dell’organo, incluso il tuo cuore. Le palpitazioni cardiache hanno numerose cause, tra cui molti benigni, ma possono indicare i primi segnali di insufficienza cardiaca.

Palpitazioni

Una palpitazione del cuore è un battito cardiaco notevolmente anomalo che viene percepito come troppo veloce, troppo lento o troppo forte. Pensando che il tuo cuore “abbia saltato un battito” è spesso una palpitazione. Ci sono molte cause di palpitazioni, comuni, tra cui la sovraesecuzione, la paura, gli attacchi di ansia, lo stress e il sovra-consumo di caffeina, alcol e farmaci, secondo i principi di Harrison’s of Internal Medicine. Le palpitazioni cardiache croniche possono anche essere un segno precoce della tiroide Disfunzione o malattie cardiache, come stenosi mitrale, aterosclerosi e insufficienza cardiaca congestizia. Il grave squilibrio minerale e elettrolitico può interferire con la contrazione sia del muscolo scheletrico che cardiaco. Se le palpitazioni sono frequenti e comprendono sudorazione, svenimento, frequenti mal di testa, dolori al torace o vertigini, contattare immediatamente il medico.

Palpitazioni di zinco e cuore

Secondo uno studio turco sui ratti pubblicato in un’edizione 2011 di “Ricerca cardiovascolare”, lo zinco esiste nel muscolo cardiaco in piccole quantità, coinvolge con la segnalazione cellulare e interagisce con il calcio, ma poco si sa circa i suoi precisi meccanismi nei confronti del cardiaco funzione. Come tale, lo zinco viene utilizzato durante le contrazioni del cuore, ma in modi sottili che non sono ben compresi.

Fonti di zinco

Per mantenere livelli sani di zinco, i supplementi non devono essere l’unica opzione poiché lo zinco è abbastanza diffuso nei cibi sani, anche se gli importi dipendono dalla qualità minerale del terreno in cui vengono coltivati. Secondo la “Guida alimentare e nutrizione completa dell’associazione dietetica americana”, buone fonti di zinco includono il fegato di manzo, la carne rossa, le ostriche crude, granchi, fiocchi di granella, arachidi, avocado, melograno, more, banane e la maggior parte dei prodotti lattiero-caseari.