Qual è la differenza tra zinco chelato e zinco gluconato?

Lo zinco mantiene il tuo sistema immunitario sano, regola la sintesi delle proteine, garantisce una crescita normale e sostiene i sensi dell’olfatto e del gusto. Se non hai sufficiente zinco attraverso la dieta, potrai aumentare l’assunzione con integratori come il gluconato di zinco e lo zinco chelato. Ma preparatevi a fare un confronto commerciale perché sono un gruppo diversificato di integratori, con ingredienti diversi e varie quantità di zinco.

Ingredienti del Chelato

Nei supplementi, lo zinco è combinato con altri ingredienti conosciuti come agenti chelanti. Un tipo di zinco-zinco gluconato chelato – è costituito da zinco attaccato all’acido gluconico, proveniente da glucosio fermentato. Altri integratori combinano lo zinco con una varietà di composti, tra cui l’acido orotico, l’acido picolinico o uno dei diversi amminoacidi diversi, come la glicina e la metionina. Di solito è possibile identificare l’agente chelante con il nome del supplemento, ad esempio troverete picolinato di zinco, zinco orotato e metionato di zinco. Non importa quale tipo di agente chelante viene utilizzato, tutti servono per uno scopo importante: Migliorano la capacità dello zinco di passare attraverso la parete intestinale e di essere assorbito nel flusso sanguigno.

Miglioramento dell’assorbimento

Anche se tutti i tipi di assorbimento dello stimolo di zinco chelato, i ricercatori non possono ancora decidere quale forma sia la più efficace, secondo Colorado State University Extension. Finché le future ricerche non forniscono una risposta definitiva, sono spesso consigliate quattro diverse forme di zinco chelato. Thorne Research suggerisce che il picolinato di zinco è assorbito meglio di altri chelati, mentre il Global Healing Center consiglia l’orotato di zinco per un assorbimento ottimale. Uno studio pubblicato in “The FASEB Journal” nel marzo 2008 ha concluso che il glicinato di zinco ha aumentato i livelli di zinco del sangue meglio del gluconato di zinco e sono stati entrambi migliori rispetto a picolinato di zinco.

Quantità di zinco

La quantità effettiva di zinco in un integratore chelato, denominato zinco elementare, differisce secondo l’agente chelante. Ad esempio, circa il 14 per cento del gluconato di zinco è costituito da zinco, mentre gli integratori di zinco picolinato contengono quasi il doppio di tale quantità. Cercare la quantità di zinco elementare elencato sull’etichetta del prodotto, quindi utilizzare le differenze per individuare il prodotto più adatto alle tue esigenze. Seguire la vostra dieta per alcuni giorni per vedere quanto zinco normalmente consumi, quindi utilizzare come guida per scegliere la forma chelata che fornisce appena zinco elementare sufficiente per soddisfare il vostro requisito quotidiano. L’Istituto di Medicina raccomanda che le donne ottengano 8 milligrammi di zinco ogni giorno, mentre gli uomini necessitano di 11 milligrammi.

Avvertenze sulla salute

L’assunzione giornaliera di zinco da tutte le fonti non deve superare i 40 milligrammi, secondo le linee guida dell’Istituto di medicina. Ottenere troppo zinco può indebolire il tuo sistema immunitario, ridurre la quantità di rame nel tuo corpo e influenzare negativamente il metabolismo del ferro e del colesterolo. Alte dosi di zinco possono causare effetti collaterali come nausea, vomito, diarrea, crampi, mal di testa o perdita di appetito. Lo zinco può interagire con alcune condizioni mediche, perciò assicuratevi di consultare il proprio medico prima di assumere integratori se si dispone di un diabete, di un virus / AIDS di immunodeficienza umana o di qualsiasi medicinale da prescrizione, inclusi farmaci per la pressione sanguigna, antibiotici o pillole d’acqua.