Insegnare ai bambini la differenza tra le regole e le leggi

Vuoi che i tuoi figli crescano per essere cittadini che rispettino la legge. Ciò comincia insegnando loro ad ubbidire alle regole a casa, a scuola e ai club dove svolgono attività extracurriculari. Imparare a seguire le regole insegna ai bambini di prestare attenzione alle norme sociali, insegnandoli a pensare al ragionamento dietro le regole li insegna a sviluppare una bussola morale. Quando li insegui per le differenze tra regole e leggi, li aiuti a sviluppare una coscienza civica.

Definire regole e leggi

Le regole sono codici che guidano il comportamento a livello di famiglie, organizzazioni e comunità. Le leggi sono regole proposte e votate dal governo. La punizione per il non rispetto delle regole e delle leggi è diversa in grado, e se si rompe una legge che potrebbe essere necessario pagare un’ammenda o devi difendersi in tribunale, mentre la violazione di una regola provoca punizioni determinate dai genitori o da altri con cui il bambino ha un relazione personale. Ad esempio, se un bambino rompe una regola in un gioco, potrebbe perdere il suo turno. Se un bambino rompe una regola parentale per stare fuori troppo tardi, può essere messo a terra.

Importanza dei genitori

In casa, i bambini imparano innanzitutto il rispetto dell’autorità e la necessità di conformarsi alle norme sociali e poi trasferiscono le loro comprensioni a organizzazioni comunitarie più grandi e finalmente all’entità politica in cui vivono. I professori Robert Daniel Hess e Judith V. Torney-Purta spiegano che i genitori sono i principali attori nei valori che i loro figli adottano mentre crescono. Riconoscere che i tuoi figli utilizzeranno i valori come base, significa valutare come esprimi i tuoi valori, incluso il tuo approccio alle leggi del paese e alle norme sociali, per assicurarvi che i tuoi figli possano avere un quadro chiaro di dove ti trovi.

Concetti complessi

Uno studio pubblicato sulla rivista “Child Development” ha scoperto che i bambini di età compresa tra i 6 ei 10 anni sono stati in grado di gestire problemi complessi, come le leggi ingiuste contro le loro conseguenze sociali e i diritti personali in condizioni variabili. Questo significa che, da giovane età, molti bambini possono comprendere le differenze tra regole e leggi.

Discussioni importanti

Non solo dovresti spiegare ai tuoi figli i motivi delle regole familiari e le punizioni per non obbedire a loro, ma dovresti anche chiederle come hanno capito quello che hai detto e cosa ne pensano. Questo vi darà l’opportunità di correggere eventuali incomprensioni. Per quanto importante, potrai aiutarli a capire la differenza tra le regole di non piacere, ma comprendere il loro merito. Discutere le condizioni in cui saresti disposto a modificare le tue regole, coinvolgendo così i tuoi figli attivamente nella definizione delle regole che regolano la vita familiare. L’Accademia Americana della Psichiatria Infantile e Adolescente sottolinea l’importanza delle regole familiari e l’apertura all’ascolto delle opinioni dei tuoi figli. Ciò apre la porta a discutere le leggi: l’importanza delle leggi, la creazione di leggi e la misura in cui i cittadini possono influenzare le leggi in evoluzione della società.