Qual è la relazione tra folta e vitamina b12?

È necessario adottare un mix ben equilibrato di sostanze nutritive per mantenere una salute ottimale e, a volte, comprendere le interazioni tra le vitamine essenziali può essere un po ‘complicato. Quando si tratta di folato e vitamina B-12, mantenere il giusto rapporto di questi due nutrienti può impedire di mascherare una carenza potenzialmente pericolosa che può portare a danni al nervo.

La vitamina B-12 è solubile in acqua, il che significa che il tuo corpo esclude qualsiasi quantità in eccesso nella sua urina. È anche una sostanza nutritiva essenziale, il che significa che il tuo corpo non può crearla da sola; deve consumarla attraverso fonti dietetiche. B-12 è fondamentale per la formazione di globuli rossi e una carenza di B-12 può portare all’anemia megaloblastica, una condizione in cui il numero di globuli rossi diminuisce in numero, mentre le cellule stesse diventano più grandi. B-12 è anche necessario per mantenere il tuo sistema nervoso, e una carenza può provocare danni permanenti al nervo, secondo i National Institutes of Health.

Il folato è un’altra vitamina B – B-9 – che è naturalmente presente negli alimenti. Probabilmente hai più familiarità con la sua forma sintetica, l’acido folico, che viene usato per fare integratori e comunemente raccomandato alle donne in gravidanza precoce per ridurre il rischio di difetti dei tubi neurali nei loro bambini non nati. Secondo la documentazione Merck Manuals Online Medical, la folata aiuta i globuli rossi a maturare e aiuta nello sviluppo del sistema nervoso fetale. Il contenuto di folati degli alimenti viene distrutto durante tutto il processo di cottura prolungato, ma il NIH afferma che un programma di fortificazione di acido folico avviato nel 1998 ha superato i tassi di carenza precedentemente elevati e ha aumentato l’assunzione di dieta di molti americani ai livelli giornalieri raccomandati.

Deficiencies in folato o B-12 possono avere risultati simili. Entrambe le carenze possono aumentare i livelli di omocisteina sierica, un fattore di rischio per la malattia cardiovascolare. Aumentando i livelli di folato può diminuire l’omocisteina nel sangue. Purtroppo, il consumo di folati elevato può anche mascherare una carenza di B-12 e l’NIH avverte che può anche rendere i sintomi della carenza di B-12 peggiori, aumentando il rischio di danni permanenti del nervo e declino cognitivo.

Al fine di garantire che un eccesso di folato non sia in grado di mascherare una carenza di B-12, è importante consumare i corretti dosaggi di queste due sostanze nutritive. Il NIH afferma che le persone sane al di sopra dei 19 anni non devono assumere più di 1000 mcg di folati al giorno, mentre l’indennità dietetica raccomandata per i B-12 in quelli di età superiore ai 14 anni è di 2,4 mcg.

Vitamina B-12

folato

Interazioni tra folati e B-12

dosaggi