Vitamine per la rigenerazione della pelle

La tua pelle è in grado di rigenerarsi ogni 27 giorni, secondo la Cleveland Clinic. Nella maggior parte dei casi, una buona pulizia con una dieta equilibrata e molta acqua aiuta la pelle a rigenerarsi naturalmente. Ma quando la tua pelle ha bisogno di qualche TLC aggiuntiva – ad esempio, quando è subito trauma, come una bruciatura o una ferita, o quando ha subito danni dal sole – alcune vitamine possono facilitare il processo di rigenerazione. Parlare con il proprio medico circa l’utilizzo di vitamine per determinate condizioni cutanee.

Vitamina C

Un antiossidante, la vitamina C svolge un ruolo importante nella produzione di collagene, una proteina che aiuta la pelle a rinnovarsi. Questo nutrimento protegge dal danno ultravioletto dal sole e diminuisce le rughe causate dal processo di invecchiamento. Inoltre, la carenza di vitamina C può portare a una scarsa guarigione della ferita o alla pelle secca e scabra. Le donne dovrebbero avere almeno 75 milligrammi al giorno, mentre gli uomini hanno bisogno di un minimo di 90 milligrammi. Buone fonti di vitamina C nella dieta includono agrumi, kiwi, fragole, manghi, broccoli, pomodori, patate dolci e squash invernali.

Vitamina E

La vitamina E è l’antiossidante più abbondante nella pelle, specialmente lo strato esterno, chiamato epidermide. Questo nutrimento svolge un ruolo nel proteggere la pelle dai danni ai raggi UV, che può ridurre la quantità di vitamina E nella pelle, segnalazioni di Linus Pauling Institute, ma la ricerca sulla supplementazione dietetica è stata mescolata. Tuttavia, uno studio pubblicato in “The Journal of Dermatology Investigative” nel 2005 ha rilevato che l’integrazione con vitamina C e vitamina E per tre mesi è protetta contro il tipo di danno causato dal DNA da scottature. Gli adulti necessitano di almeno 15 milligrammi di vitamina E ogni giorno, trovati negli alimenti come noci, semi, oli vegetali e vegetali a foglia.

Vitamina A

Un altro antiossidante, la vitamina A, aiuta nella generazione di cellule sane della pelle. La supplementazione con la vitamina A può promuovere una corretta guarigione delle ferite e la formazione di un tessuto cicatrienne sano. Gli integratori della vitamina A sono stati utilizzati anche per una vasta gamma di problemi cutanei, tra cui acne, ustioni e danni ai raggi UV. Tuttavia, gli Istituti Nazionali di Salute osservano che la prova scientifica per il suo utilizzo in queste condizioni è ancora carente. Le donne hanno bisogno di un minimo di 700 microgrammi di vitamina A al giorno, mentre gli uomini richiedono 900 microgrammi. Le fonti animali di vitamina A comprendono uova, carne, latticini, fegato e olio di pesce. Frutti e verdure arancioni e gialli brillanti e verdure a foglia scura sono le migliori fonti vegetali.

B Vitamine

Diversi membri della famiglia di vitamine B-complex sono strumentali per promuovere la guarigione delle ulcere da pressione, secondo Rosalyn Tarrant, un nutrizionista clinico senior che scrive sul sito web delle infermiere e delle ostetriche irlandesi. In particolare, Tarrant cita la tiamina, la riboflavina, l’acido pantotenico e la piridossina per le loro proprietà di guarigione delle ferite nei pazienti ospedalieri ad alto rischio di lesioni cutanee. Ogni giorno gli adulti necessitano di almeno 1,1-1,3 milligrammi di tiamina, 1,1-1,3 milligrammi di riboflavina, 5 milligrammi di acido pantotenico e 1,3 milligrammi di piridossina. Una varietà di vitamine B di approvvigionamento alimentare vegetale e animale, quindi, seguendo una dieta equilibrata, coprirà probabilmente le vostre esigenze quotidiane.